SETTEMBRE 2019

rinascita

Di che cosa hanno bisogno gli uomini di oggi?

È una domanda che mi pongo spesso… per poter offrire quando mi è possibile qualche risposta adeguata. Nell’immediatezza riesco a trovare delle risposte che mi sembrano adatte, ma quelle più profonde forse mi sfuggono. Gli uomini di oggi hanno bisogno di rassicurazione. Devono sentirsi protetti, difesi… Spesso fanno esperienza di aggressività… La società nella quale viviamo è una società violenta, competitiva, che non lascia tanto spazio a chi è misericordioso e mite. Gli uomini di oggi hanno bisogno di custodia. Spesso fanno esperienza di espropriazione… L’aggettivo “mio” che con frequenza adoperiamo nell’intercalare del fraseggio, più che sinonimo di possesso, è espressione di un legame affettivo con la propria città, con le sue piazze, le sue vie dove si affacciano le finestre delle  abitazioni nelle quali viviamo. Gli uomini di oggi hanno bisogno di relazioni gratuite, sincere, libere da seconde finalità  o da mascherati tornaconti. Che cosa non è oggetto di mercato e di compravendita oggi? Forse l’unica cosa che non paghiamo per il momento, è l’aria che respiriamo… ma non è detto che nel futuro prossimo si inventi una tassa per l’utilizzo dell’ossigeno. Di che cosa hanno bisogno gli uomini di oggi? Forse hanno bisogno di opportunità di bellezza. Fruizioni gratuite di accesso a tutto ciò che è bello, all’arte, alla musica, alla danza… Per vedere ciò che è bello normalmente si paga.
La bellezza è una fonte a cui dissetarsi e alla quale attingere per poter vivere. Sarebbe bello offrire occasioni, opportunità di accesso a ciò che è bello, liberando la bellezza dal peso dell’utile, del funzionale e produttivo. Gli uomini di oggi hanno bisogno di comunicazione: lo vediamo nel successo dei social. Comunicare significa consegnare qualcosa di se stessi all’altro. Comunicare significa dare voce alle proprie idee, ai sentimenti, alle emozioni, anche alla propria rabbia… Poter condividere tutto questo con altri dà valore alla nostra vita. Tutti devono poter comunicare, raccontare se stessi nella libertà della comunicazione rispettosa della diversità dell’altro. Penso che gli uomini di oggi abbiamo bisogno anche di ricordare. Il ricordo ci fa vivere con intensità la gratuità del nostro presente… Abbiamo bisogno di ricordare i grandi passaggi della nostra vita, i momenti in cui abbiamo ricevuto significato e vita, così pure abbiamo bisogno di non dimenticare le ferite, per non causarle e non ripeterle. All’interno di questo orizzonte mi chiedo: gli uomini di oggi hanno bisogno di Dio?  Anche se Dio non va considerato alla stregua di un bisogno… Avvertono il senso di trascendenza, di elevazione spirituale o trovano già tutto ciò di cui hanno bisogno nell’incontro con la materia, nello scambio del commercio, del mercato?  La dimensione trascendente è propria dell’animo umano. É lo spazio della nostra coscienza e del desiderio. Desiderare significa lasciare risplendere l’infinito del cielo dentro di sé. Non ci capiti di dare spazio a tanto… trascurando ciò che dà luce a tutto.

don Maurizio


VITA PASTORALE

Adorazione eucaristica silenziosa in preparazione alla Santa Messa

Già dal mese di agosto, silenziosamente siamo partiti con questa umile proposta. Si tratta di un tempo di adorazione silenziosa precedente alla celebrazione della Santa Messa serale. Di solito arriviamo a ridosso della celebrazione e sempre di fretta: questo tempo di adorazione silenziosa non si propone altro che predisporre l’animo, il cuore e la mente all’incontro con Dio… Il Tabernacolo verrà aperto alle 17.45, un piccolo ostensorio già predisposto verrà offerto all’adorazione dei fedeli. Con l’inizio della celebrazione il Santissimo Sacramento verrà riposto e inizierà la Santa Messa. Chi ha sete di Dio lo cerca, ed è compito dei pastori offrire l’incontro con Dio. Strada facendo valuteremo se estendere la proposta anche alla messa del mattino.


Incontro catechisti e accompagnatori dei genitori Giovedì 5 settembre ore 20.30 presso le sale di palazzo Vezzù della parrocchia di san Nicolò Desidero, prima dell’avvio del cammino di iniziazione cristiana per i nostri ragazzi, poter incontrare catechisti e catechiste disponibili ad accompagnarli in questo percorso. Così pure è opportuno che siano presenti i catechisti del 5° gruppo per concordare insieme il cammino post sacramentale.

Catechesi degli adulti Lunedì 30 settembre ore 17.00 presso la sala archivio di San Nicolo Riprenderemo il percorso di riflessione sulla esortazione apostolica “la vocazione alla Santità” di Papa Francesco.

Incontro con la musica sacra

IN PRINCIPIO rassegna promossa dall’Orchestra di Padova e del Veneto, terza edizione 7-19 settembre La terza edizione della rassegna di musica sacra “In Principio”, promossa dall’Orchestra di Padova e del Veneto in collaborazione con le Parrocchie del centro storico e con l’Ufficio per la Liturgia della diocesi di Padova, proporrà dal 7 al 19 settembre, in due chiese cittadine, alcune esperienze di incontro con musiche nelle quali in modi diversi entra in gioco l’esperienza religiosa (nella dimensione liturgica o nel rapporto con i testi della tradizione e con la spiritualità cristiana).

Sabato 7 settembre Chiesa di San Benedetto, ore 18.30 Le parrocchie del centro storico di Padova ricordano i musicisti padovani defunti. Santa Messa presieduta da da don Riccardo Battocchio con l’esecuzione della Messa n. 2 in mi minore per doppio coro e strumenti a fiato di Anton Bruckner. Orchestra di Padova e del Veneto Damiana Natali, direttore Coro Città di Piazzola sul Brenta Paolo Piana, maestro del coro Francesco Cavagna, organo   Giovedì 12 settembre, ore 20.45 Chiesa di Santa Maria dei Servi Paul Hindemith, Das Marien-leben Orchestra di Padova e del Veneto Marco Angius, direttore; Livia Rado, soprano. Introducono i contenuti Marco Angius e Riccardo Battocchio
Giovedì 19 settembre Chiesa di San Benedetto, ore 20.45 Wolfgang Amadeus Mozart, Sonate da chiesa; Arcangelo Corelli, Sonate da chiesa; Marco Uvietta, Sequentia per organo, registrante e orchestra d’archi (2019, prima esecuzione assoluta) Orchestra di Padova e del Veneto Alessandro Crudele, direttore Simon Vebber, organo

 


 

ORARI SS. MESSE 

ORARI DELLE SANTE MESSE NELLE COMUNITÀ PARROCCHIALI DEL CENTRO STORICO

CATTEDRALE

FERIALE  Ore 7:30 Ore 11:00 Ore 18:00 Vespri Ore 18:30 ,

SABATO festiva 1630

DOMENICA Ore 8:30  Ore 10:00 Ore 11:30 Ore 17:00: Vespri della domenica Ore 18:30

SAN NICOLÒ, VESCOVO
FERIALE: ore 18:30 SABATO (festiva): ore 18:30 DOMENICA: ore 10:00 • 11:30
SAN BENEDETTO, ABATE
OGNI GIOVEDÌ: ore 17:00 SABATO (festiva): ore 18:00 DOMENICA: ore 10:30
SANTA MARIA DEI SERVI
FERIALE: ore 7:45 • 18:30 SABATO (festiva): ore 18:30 DOMENICA: ore 10:30 • 17:15
SANT’ANDREA, APOSTOLO
FERIALE: ore 8:00 • 18:15 SABATO (festiva): ore 18:15 DOMENICA: ore 9:30 • 11:30 • 18:15
SAN TOMASO BECKET, MARTIRE
FERIALE: ore 18:30 SABATO (festiva): ore 18:30 DOMENICA: ore 10:00 • 18:30
CORPUS DOMINI, DETTA DI SANTA LUCIA RETTORIA
FERIALE: ore 10:00 • 18:00
SAN CLEMENTE, PAPA RETTORIA
FERIALE: ore 10:00 DOMENICA: ore 11:30
SAN CANZIANO, MARTIRE DETTA DI SANTA RITA RETTORIA
FERIALE: ore 9:00 DOMENICA: ore 20:00


 

Dove sono le nostre 6 parrocchie?

mappa_chiese_UPcattedrale